Gli interventi di Pietro Lo Monaco e Antonelli Perillo a Radio Crc

radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pietro Lo Monaco, dirigente

“Scudetto? Quando il livello è così alto, diventa tutto imprevedibile. Il Napoli però, ha il dovere di crederci fino alla fine e fondamentale sarà lo scontro diretto, credo che quest’anno sarà decisivo. E’ aumentato il livello delle concorrenti in serie A quest’anno. Anche la lotta Europa è bella perché Inter, Roma, Lazio e Milan ci stanno regalando un bel campionato.

Divento matto quando sento parlare Raiola della Nazionale italiana e del calcio, il problema è di sistema ed è qui che bisogna intervenire. 

Il Napoli è lì perché Sarri ha dato una fisionomia alla squadra e gioca un calcio bellissimo, tra i primi d’Europa. Tutto ciò è stato possibile grazie ad un buon gruppo, ma soprattutto ad un lavoro incredibile di Sarri. Lasciarselo sfinire sarebbe delittuoso”. 

A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonello Perillo, giornalista

“Credo e spero che Sarri resti a Napoli, ma devo riconoscere a De Laurentiis un grande merito: individua sempre progetti vincenti. Prima con Reina, poi con Mazzarri, passando per Benitez e per finire la scommessa Sarri, De Laurentiis ha sempre portato grandi idee. La cosa migliore è che a Napoli resti Sarri, ma se poi le strade dovessero separarsi, mi affido alla lungimiranza del presidente. 

La Juve ha un calendario più difficile rispetto al Napoli, già col Milan avrà delle difficoltà. Il Napoli deve fare un passo alla volta e poi se la giocherà a casa loro”.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti