Genoa, Galabinov rientra a Pegli

Il Genoa riprende gli allenamenti in vita del match del Ferraris contro la Spal, dopo i giorni di riposo concessi da Ballardini nel week-end. I rossoblu – riporta il sito ufficiale della società – si sono allenati al Centro Sportivo Signorni, accolti da alcune decine di tifosi: al via il programma della settimana, la seduta è cominciata con il riscaldamento e gli esercizi a secco, di mobilità articolare, seguiti dalle andature. Poi pssesso palla, partitella e lavoro senza palla. Il tutto per un’ora e mezza di seduta sotto lo sguardo vigilie di Ballardini, che ha dovuto fare a meno dei nazionali. Ad eccezione però di Andrej Galabinov: il bulgaro è tornato prima del previsto a Pegli per curare la lesione all’adduttore lungo della gamba destra rimediata con la propria nazionale. L’attaccante si è sottoposto ad una seduta idro-terapica, le sue condizioni sono da valutare.

Le condizioni di Veloso e Taarabt

Notizie migliori per Ballardini giungono invece da Adel Taarabt: il marocchino ha svolto differenziato e non si è allenato con il resto della squadra, ma è prossimo al rientro in gruppo. Sul fronte Veloso invece, prosegue il percorso di riatletizzazione del centrocampista portoghese. Ballardini dirigerà un doppio allenamento anche martedì, stavolta però senza i tifosi ad assistere: l’allenamento sarà a porte chiuse. Nei prossimi giorni torneranno a disposizione anche gli altri nazionali che avranno smaltito gli impegni con le rispettive squadre, in attesa dei quali si sono aggregati alcuni giovani della squadra della Primavera rossoblu reduce dalla Viareggio Cup, tra cui il capitano Zanimacchia e i prospetti Cup, Bruzzo, Oprut, Tazzer e Trabacca.

Fonte: SkySport

Commenti