Gli interventi di Francesco De Luca e Antonio Corbo a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Francesco De Luca, giornalista

“Sarri sarà molto preoccupato per Hysaj, ma i calendari sono resi noti con anni di anticipo. Insigne e Jorginho sono stati altalenanti, la coppia Verratti-Jorginho non va bocciata subito, ma si tratta di due giocatori particolari e simili. Nelle loro squadre di club Jorginho e Insigne offrono prestazioni brillantissime, ma vanno limati i meccanismi con la Nazionale italiana.

Forse solo i tifosi, la squadra e l’allenatore della Spal pensavano di poter fermare la Juventus che a Ferrara ha pagato il fatto di aver giocato 6 partite in 18 giorni. La stanchezza mentale si è fatta sentire e non sempre poi quando trovi una squadra che si difende con ordine trovi il Dybala o l’Higuain di turno che ti sblocca le partite”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonio Corbo, giornalista

“In questo finale di stagione conta soprattutto la fortuna e se si è fatta una buona preparazione, in primavera si raccolgono i frutti. Il Napoli ha uno staff di grande livello e non credo che i fatturati siano importanti in questa fase della stagione, conta invece la voglia di vincere e di impegnarsi. Se posso dare un consiglio, direi al Napoli di essere più estemporaneo. E’ conosciuto dagli avversari e se gioca in maniera monotematica, può diventare prevedibile. Certe partite, come lo scontro diretto di Torino, si vincono anche in panchina.  

Il Napoli con Sarri ha un contratto e la società avrebbe semplicemente dovuto dirgli che è lui l’allenatore del progetto futuro del Napoli. Poi, se per forza Sarri vuole andare via, c’è una clausola che prevede uno svincolo. Tutto ciò non accade perché De Laurentiis eccede in cortesia rimandando il problema senza dare fretta a Sarri che, invece, prende tempo e aspetta di capire se arriveranno delle offerte. Confermando Sarri adesso, tutta la squadra avrebbe nuove motivazioni e parlar chiaro è sempre la cosa migliore”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti