Brasile, Marcelinho in campo 24 giorni dopo ictus

Una storia di tenacia e di amore per il gioco del calcio: arriva dal Brasile e il protagonista è Marcelinho Paraìba, ex stella del calcio brasiliano e noto soprattutto per i suoi anni trascorsi in Germania con la maglia dell’Hertha Berlino. 42 anni e la voglia di giocare ancora, nonostante tutto. Nonostante anche un ictus che lo aveva colpito circa tre settimane fa: nemmeno questo ha fermato Marcelinho, che 24 giorni dopo un problema che per fortuna non ha avuto gravi conseguenze è tornato in campo con il Treze, squadra della quarta divisione brasiliana. “Ischemia cerebrale”, questa la diagnosi dei medici: per un periodo di tempo Marcelinho ha avuto difficoltà anche nel parlare. Eppure, dopo le dimissioni dall’ospedale la sua volontà è stata quella di tornare ad allenarsi. “Mi ha convinto allenandosi venti minuti in più del dovuto – ha detto l’allenatore del Treze, Flavio Araujo – questo gli ha dato un posto in squadra. Il Treze è stato sconfitto 2-1 dal Botafogo, ma poco importa: Marcelinho ha vinto la sua piccola battaglia e non si è limitato a fare da comparsa, ma ha pure fornito un assist da calcio d’angolo: “Lasciare il calcio? Non ci penso – ha poi detto Marcelinho a Globo Esporte – anche se la gente dice che sono vecchio. Ma fino a quando sarò importante per la quadra, continuerò a giocare. Ho avuto un problema, ma niente di serio: non ci sono state conseguenze”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 171 volte