Cori, fumogeni e sedie alzate. In migliaia per l’ultimo saluto a Mondonico

RIVOLTA D’ADDA – Migliaia di tifosi hanno gremito la chiesa di Santa Maria e San Sigismondo e la piazza centrale di Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona, per l’ultimo saluto ad Emiliano Mondonico, il tecnico lombardo morto due giorni fa a 71 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore all’addome. Fuori dalla chiesa i tifosi hanno voluto omaggiare il ‘Mondo’ con cori e fumogeni, sventolando i vessilli delle tante squadre guidate da Mondonico, tra cui Atalanta, Torino, Cremonese, Fiorentina e Albinoleffe, e intonando il coro ‘Emiliano passaci la sedia’ all’arrivo del feretro.
Nella folla di migliaia di persone c’era anche un paio di tifosi con una sedia brandita in aria (un’altra da cucina è stata esposta a una finestra in un palazzo davanti alla chiesa), in ricordo della celebre protesta contro l’arbitro nella finale di coppa Uefa del ’92 tra Torino e Ajax, una delle immagini icona della carriera dell’allenatore. Tanti i personaggi del mondo del calcio presenti alla funzione funebre, tra questi il presidente del Torino Urbano Cairo, il dirigente della Fiorentina Giancarlo Antognoni, l’allenatore del Venezia Filippo Inzaghi, e gli ex calciatori Paolo Pulici, Gianluigi Lentini e Angelo Carbone. Per ricordare Mondonico, prima delle partite della 30esima giornata di Serie A che si gioca oggi, verrà osservato un minuto di silenzio.
Rivolta d’Adda, funerali Mondonico. All’arrivo del feretro i tifosi alzano la sedia Fonte: Repubblica.it

Commenti