Chievo, Maran resta: obiettivo 3 punti col Torino

All’indomani della sconfitta contro il Napoli il Chievo è tornato immediatamente ad allenarsi. Gruppo subito al lavoro, i gialloblù questa mattina si sono ritrovati a Veronello e la squadra, come di consueto nella giornata post partita, è stata divisa in due gruppi. Come si legge sul sito ufficiale del club, chi è sceso in campo contro la formazione di Maurizio Sarri ha svolto un lavoro defaticante tra palestra e campo. Questo, invece, il programma svolto da tutti gli altri giocatori: una iniziale attivazione fisica con lavori di agilità. In seguito alcune partitine tre contro tre e poi delle partite in superiorità numerica prima di chiudere la giornata con una partita finale. Per la giornata di domani è in calendario una nuova sessione di lavoro per la squadra che si ritroverà a Veronello per un allenamento pomeridiano a porte chiuse. L’obiettivo è quello di ritrovare immediatamente la vittoria per portare a casa punti pesanti per l’obiettivo salvezza. A guidare il gruppo – anche nella prossima partita in programma in casa contro il Torino – ci sarà ancora Rolando Maran.

Giornata movimentata per l’allenatore gialloblù, che in mattinata sembrava davvero a un passo dall’esonero. Dopo la riunione avvenuta tra i dirigenti nel pomeriggio, il club ha deciso di confermare l’attuale guida tecnica e non cambiare così allenatore – con il nome di D’Anna che sembrava il favorito per la sostituzione. Le ultime due partite hanno lasciato molta amarezza per come è arrivato il risultato finale ma sono state decise oltre il novantesimo. Punti persi in extremis che hanno però cancellato quanti di buono aveva fatto vedere nel resto della partita del San Paolo e anche del Bentegodi contro il Sassuolo. A mente fredda la convinzione del presidente Campedelli è che Maran sia ancora l’uomo giusto per condurre la squadra alla salvezza, nonostante i dubbi affiorati ieri sera e questa mattina. Nessun ribaltone dunque, anche se fondamentali saranno i prossimi impegni in cui la squadra dovrà dimostrare di poter reagire e rialzare la testa per conquistarsi la permanenza in Serie A.

Fonte: SkySport

Commenti