Pirlo: “Buffon avrà esagerato, ma va capito”

Il 21 maggio del 2018 sarà quello che è stato definito “l’ultimo capolavoro del Maestro”, cioè la partita di addio al calcio di Andrea Pirlo. A fare da cornice a questa sfida, lo stadio Meazza di San Siro, dove ha giocato per diversi anni sia con la maglia del Milan che, in precedenza, con quella dell’Inter. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, Pirlo avrebbe dovuto annunciare alcuni giocatori che parteciperanno alla gara. “Ci saranno un po’ di amici del Mondiale 2006, sono i primi della lista. Buffon, Totti, Del Piero, Gattuso, Nesta e tanti altri che sveleremo, ruolo per ruolo. Saranno presenti anche degli allenatori” ha detto l’ex calciatore a Sky Sport. Argomento principale di discussione è quanto accaduto nella sfida tra Juventus e Real Madrid ieri sera: “Mi è dispiaciuto molto, per la squadra e per Buffon, perché essere fermati dopo una partita così bella a pochi secondi dalla fine fa arrabbiare. Per me Gigi va capito, credo che molto di quello sfogo derivi dalla consapevolezza di non avere più la possibilità di competere per certi obiettivi, in una competizione che non ha mai vinto. Avrà esagerato, ma sono cose che capitano. Il rigore? Si può dare e non dare, personalmente avrei evitato a dieci secondi dalla fine. Alla Juve resta il rimpianto di non aver segnato una rete all’andata, ma sanno voltare pagina alla svelta perché restano altri trofei da conquistare”.

Fonte: SkySport

Commenti