Zaccardo: “Milan-Napoli? Possibilità minime per i loro rispettivi obiettivi. Mi sarebbe piaciuto essere allenato da Sarri”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Cristian Zaccardo, difensore dell’Ħamrun Spartans.

“Sono a Malta, ma domani tornerò in Italia perché domenica sarò a San Siro per Milan-Napoli. Non vorrei portare sfortuna, ma le percentuali di scudetto per il Napoli e di Champions per il Milan sono molto basse. Mi auguro che il Milan arrivi almeno in Europa League mentre il Napoli pensavo potesse vincere il titolo, ma purtroppo la Juve è una squadra extraterrestre ed è quasi impossibile fare meglio. 

Ħamrun Spartans trovato su Linkedin? Sì, è la verità. Avevo anche altre soluzioni, ma ho preferito giocare qui. Vedremo se il prossimo anno giocherò ancora al Ħamrun Spartans o andrò altrove. 

Sarri è molto bravo a lavorare con i difensori e mi sarebbe piaciuto essere allenato da lui perché sarei di certo migliorato. Quando giocavo in serie A c’era molta più qualità in ogni squadra, anche nelle più deboli giocavano grandi calciatori. Oggi, invece, Juve, Napoli e Roma sulla carta sono avanti alle altre e vicine al resto d’Europa. 

Non è facile ricostruire la Nazionale italiana e non vorrei essere nei panni di chi dovrà scegliere il nuovo ct. Forse sarebbe meglio puntare sull’usato sicuro e quindi su Ancelotti o  Ranieri, ma spero che i giovani calciatori portino entusiasmo e i vecchi diano quell’apporto necessario a superare i momenti di difficoltà”. 

Commenti

Questo articolo è stato letto 1136 volte