Maran: “Gara in crescendo, punto importante”

Dopo la sconfitta contro il Napoli della scorsa settimana, il Chievo muove la sua classifica ma non riesce a vincere in casa. Al Bentegodi la partita contro il Torino termina 0-0, i gialloblù salgono così a quota 30 punti, al 15° posto della classifica di Serie A. Nella gara infrasettimanale contro la Spal (mercoledì alle ore 20:45) continuerà la rincorsa alla salvezza della squadra di Rolando Maran, in uno scontro diretto per la permanenza in A. Al termine della partita l’allenatore gialloblù ha commentato così la gara e il risultato di giornata. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Se dopo la gara di oggi posso fare un mezzo sorriso? Direi di sì, non abbiamo subito gol e affrontavamo una squadra in forma reduce da una vittoria contro l’Inter. Vediamo il bicchiere mezzo pieno, per come si era messa la partita all’inizio – con noi un po’ in difficoltà nell’esprimerci a causa del momento che stiamo vivendo – è venuta anche fuori una partita in crescendo”.

“I ragazzi sono spettacolari, uniti per uscire da questo momento”

E ancora, tra presente e futuro: “Nel secondo tempo poi siamo riusciti a essere pericolosi in più di una circostanza – ha continuato Maran nella sua a analisi del match – fino a quando siamo rimasti in 10 negli ultimi minuti di gara e abbiamo preso un po’ di paura. La squadra ha giocato in crescendo e questo è un aspetto importante. Segnali positivi in un momento in cui anche un punto conta. Le voci sulla mia panchina? Dobbiamo essere abituati a tutto, anche a questo e concentrarci solo sul lavoro quotidiano senza ascoltare voci e pensieri esterni. Di certo posso dire che i miei ragazzi sono spettacolari per come lavorano ogni giorni, in allenamento vedo impegno e voglia di vincere. E’ chiaro quanta voglia c’è di venire fuori da questa situazione non positiva e questo ci dà la forza di andare sempre avanti”, ha concluso l’allenatore.

Fonte: SkySport

Commenti