Pecchia: “Salvezza complicata ma ci proviamo”

Un’altra sconfitta per il Verona che viene fermato dal Genoa. 3-1 il risultato finale, non è bastato il momentaneo pareggio di Romulo su rigore, le reti di Medeiros, Bessa e Pandev hanno consegnato i tre punti ai rossoblù. Così dopo il ko di serata l’allenatore della formazione veneta ha commentato il successo che ora complica la corsa alla salvezza del Verona. “I ragazzi hanno avuto un grande spirito, sul un campo difficile. La voglia di vincere c’è stata, ma non ci siamo riusciti – ha detto Pecchia – le speranze di salvezza? A quattro giornate dalla fine il distacco è ampio, e nelle ultime gare si è complicato il nostro cammino a causa dei numerosi punti persi. Abbiamo fatto bene raccogliendo poco. Abbiamo l’obbligo morale di continuare: ora affrontiamo la Spal e poi si vedrà. Abbiamo fatto una stagione a rincorrere, i ragazzi in un momento così fanno fatica a reagire. Credo che a momenti sia mancata l’esperienza. Avremmo potuto dare maggiore continuità, a volte siamo stati ingenui, nel momento più delicato poi abbiamo perso il giocatore offensivo più importante e quest’assenza l’abbiamo pagata”.

E poi: “L’esultanza di Bessa anche se è un ex? Non mi colpisce, ha segnato, è un giocatore del Genoa ed è andato via da Verona per una sua scelta. La scelta di vendere Pazzini si è rivelata sbagliata? Abbiamo puntato su Kean, lo abbiamo perso per tre mesi. Sono contento di aver puntato su di lui. Per quanto riguarda il futuro faccio fatica a guardare oltre questo finale di stagione, penso alla prossima gara. La classifica ora è problematica, voglio dare fiducia ai ragazzi. E’ difficile dare una percentuale, ma dobbiamo vincere la prossima partita. Domenica ci sarà una gara importante contro un’avversaria diretta come la SPAL, sarà fondamentale vincere perché troviamo di fronte a noi una squadra con pochi punti più di noi ma era importante anche quella di oggi. I ragazzi devono avere la forza e la rabbia per giocare la prossima gara per vincere”, ha concluso Pecchia.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 510 volte