Spalletti: “Tifate Inter, non contro la Juve”

“Io spero che i tifosi dell’Inter vangano allo stadio per spingere la nostra vittoria in funzione del nostro obiettivo e non per tifare contro la Juve. Questo deve essere il modo di ragionare di tutto l’ambiente nerazzurra”. Luciano Spalletti si prepara così alla sfida con la Juve di sabato prossimo, match determinante per i bianconeri nel cammino verso lo scudetto, diventato più difficile dopo il ko con il Napoli. “Io sono solo di casa tra Sarri e Allegri (riferendosi alle origini toscane che lo accomunano ai due, ndr), se volete li invito a cena o a pranzo, così imparo anche delle cose perché sono due che sanno benissimo il fatto loro – scherza il tecnico nerazzurro -. Sapranno gestire bene questo finale di campionato. Ma a questo punto – specifica a margine dell’incontro con gli arbitri al Coni – il calendario non conta, non ci sono partite facili o difficili. Dobbiamo avere la personalità di godere di questa incertezza. Quelli che hanno veramente carattere e personalità questa partita l’aspettano godendo. Chi ha più timore non vede l’ora che sia domenica”.

Spalletti ha anche detto la sua sull’episodio che ha coinvolto Maurizio Sarri, che prima del big match contro la Juventus aveva risposto agli insulti dei tifosi bianconeri mostrando il dito medio. “Sarri ha spiegato il gesto del prepartita durante l’incontro di oggi, bisogna anche mettersi nei panni di noi allenatori…”.

Fonte: SkySport

Commenti