Antonello: “Eurofiguraccia, Inter merita rispetto”

Pochi minuti per cambiare tutto, nella lotta scudetto e in quella per la Champions League. Prima il rocambolesco gol del 2-2, poi il 2-3 di Gonzalo Higuain: Inter-Juventus è stata una partita dalle mille emozioni. Ma anche dalle tante polemiche, per l’arbitraggio di Daniele Orsato. Hanno fatto discutere soprattutto l’espulsione di Vecino e il mancato secondo giallo a Miralem Pjanic, episodi che certamente hanno influito sull’andamento della partita. Due giorni dopo la sfida di San Siro, ne ha parlato Alessandro Antonello: “C’è ancora tanta rabbia, Spalletti aveva chiesto ai giocatori di essere ferocissimi in campo e lo sono stati – ha dichiarato l’amministratore delegato nerazzurro a Inter TV – Ma sono accadute cose inaccettabili e siamo arrabbiatissimi. Il club merita rispetto, lo meritano anche i tifosi. Siamo orgogliosi della prestazione dei ragazzi, hanno messo passione e anima in campo nonostante l’inferiorità numerica. Il nostro pubblico è stato eccezionale, ci hanno sostenuto dall’inizio alla fine. Quello che è successo è sotto gli occhi di tutti, l’hanno visto 80 mila persone allo stadio, 170 paesi collegati e 700 milioni di persone. Sicuramente non è stato uno spot positivo per il nostro calcio, è stata un’eurofiguraccia. Abbiamo deciso di parlare solo oggi per evitare di fare commenti a caldo, influenzati dalle emozioni del momento. Abbiamo rivisto tutti gli episodi e non riusciamo a spiegarci come mai nel corso della stessa partita siano stati usati due pesi e due misure. Nel mondo del calcio molte cose stanno cambiando ma sembra che alcune di queste rimangano invariate. Noi comunque siamo orgogliosi della nostra storia”.

Fonte: SkySport

Commenti