Frosinone, Longo: “Carpi non ha nulla da perdere”

Il Frosinone si gioca un altro match importante contro il Carpi, alla ricerca di altri punti che vorrebbero dire promozione in Serie A a fine stagione. L’allenatore della squadra giallazzurra, alla vigilia della sfida ha parlato così in conferenza stampa – del prossimo avversario e non solo: “Maiello è out, gli altri sono disponibili per essere impiegati in campo – ha iniziato dicendo l’allenatore – modulo? Stiamo valutando la condizione psico-fisica di tutti i giocatori. Siamo alla terza partita in sette giorni e si deve tenere in conto anche di questa variabile. Nel pomeriggio oggi effettueremo la rifinitura e valuteremo. L’aspetto tattico l’abbiamo valutato, proseguendo sulla strada di Brescia, ma potremo anche cambiare. Il Carpi gioca in maniera differente rispetto al Brescia. Siamo nelle medesime situazioni di un anno fa dal punto di vista numerico. Sappiamo di poter fare qualcosa di importante. Anche se non riusciremo a fare un stadio sold out sappiamo che i tifosi ci staranno vicini. Cito in difficoltà a Brescia? Ha fatto una partita condizionata dai centrali difensivi del Brescia. Per caratteristiche siamo abituati a vedere un Citro più efficace, però credo che la continuità sia la migliore soluzione”.

“Se andiamo a rivedere l’ultima gara, nel finale hanno loro perso tantissimo tempo – ha aggiunto Longo – il gol, tra l’altro, nasce da un nostro errore, e alla fine è andata meglio così. Al netto degli errori arbitrali avremmo già vinto il campionato. Dobbiamo riprendere l’annata e ripetere un campionato di tale livello non era scontato. Quando abbiamo avuto delle difficoltà, siamo ricaduti in alcuni errori simili al passato. Oggi la squadra sta facendo di tutto. E’ la prima che cerca di soffrire, che sta cercando di dare e fare il massimo. C’è grande volontà. Non esistono dinamiche che possono avvantaggiare. Esistono solo le condizioni della singola partita. Siamo concentrati sulla gara di Carpi, che deve accendere e rendere ancora più importante la gara di Entella. Ogni gara può far diventare la successiva ancora più importante. La gara di Foggia vogliamo che diventi la più importante. Il primo scoglio è Carpi e dobbiamo pensare unicamente a quello. Sarà una gara difficile, domani, ma la vogliamo vincere ad ogni costo. Verrà a Frosinone una squadra senza nulla da perdere. Per noi questa è la preoccupazione più grande. Mi aspetto il solito Carpi, che giocherà di ripartenza. Carpi molto pratico e pragmatico, che non verrà a snaturarsi che vorrà attaccarci negli spazi. Non ci saranno molti spazi e noi dovremo essere bravi a saperli sfruttare. Le difficoltà saranno sia nel modulo che nell’approccio”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 445 volte