Futuro azzurro, ma non per lo Zenit…

Sembra essere già con la testa alla Nazionale Roberto Mancini. L’allenatore dello Zenit perde 1-0 con la Lokomotiv Mosca e regala il primo successo dopo 14 anni alla squadra allenata da Jurij Syomin. Per l’ex Inter è una sconfitta che complica la classifica in ottica Champions League: lo Zenit ora occupa il quinto posto in classifica a quota 50 punti e rischia seriamente di mancare il terzo posto, occupato dal Krasnodar, che attualmente ha 3 lunghezze di vantaggio sul club di San Pietroburgo. E  se il Cska dovesse vincere domenica contro l’Arsenal Tula, gli uomini di Mancini si ritroverebbero a -4 dal preliminare.

Sempre in Champions negli ultimi dieci anni

Una sconfitta che potrebbe segnare in qualche modo la storia recente dello Zenit, almeno quella dell’ultimo decennio: è dal 2008, infatti, che il club russo non manca la qualificazione alla Champions League quando la squadra allora allenata da Dick Advocaat arrivò quinta. A decidere il match con la Lokomotiv una rete di Eder, l’uomo che ha regalato gli Europei al Portogallo, a tre minuti dalla fine: con questi tre punti la Lokomotiv può festeggiare il titolo portandosi a +7 sullo Spartak dell’altro italiano del torneo Massimo Carrera.   

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 181 volte