Criscito, ciao Russia: “Sempre tifoso dello Zenit”

Mimmo Criscito saluta la Russia dopo 7 anni di permanenza: il difensore 31enne sembra pronto a tornare in Italia. Intanto su Instagram pubblica l’addio “ufficiale” allo Zenit, di cui era anche capitano.

“Sono orgoglioso di essere entrato nella storia del club come il difensore con il maggior numero di reti segnate”. Con queste parole Criscito saluta i tifosi, e aggiunge: “Voglio ringraziare tutti quelli che sono stati con me in questa  meravigliosa avventura: il presidente, la direzione sportiva, tutti  coloro che hanno lavorato con me in questi sette anni, lo staff, i  fisioterapisti, i medici. Voglio ringraziare tutti gli allenatori: Spalletti, Villas-Boas, Lucescu e Mancini. Voglio dire grazie a tutti i miei compagni di squadra che erano con me in momenti di belle vittorie e sconfitte amare. Infine, voglio dire grazie a tutti i fan per avermi aiutato a sentirmi a casa fin dal primo minuto del mio arrivo. Grazie, mi avete fatto sentire importante e aver fatto il capitano di questa squadra mi riempie di orgoglio. Mi dispiace solo per come è andato quest’anno, volevo davvero finire la mia avventura con un altro titolo. Sfortunatamente, questo non è accaduto, e quindi come capitano, mi scuso. In futuro rimarrò un tifoso dello Zenit e lo seguirò da lontano, Mi mancherete, grazie di cuore”.

Dalla Russia verso Genova

Mancherebbe solo l’ufficialità per il ritorno in rossoblù del difensore. A spiegarlo è l’agente di Criscito, Andrea D’Amico. “Attendiamo l’ufficializzazione da parte del Genoa. Ha il desiderio di tornare nella città che lo ha lanciato nel grande calcio. C’erano altre squadre su di lui: qualche tentazione c’è stata, ma ha scelto nuovamente il Genoa”.

Fonte: Sky

Commenti