Germania, Neuer: “Non penso che andrò ai Mondiali”

L’avvicinamento della Germania al prossimo Mondiale non procede nel migliore dei modi. Solo un paio di settimane fa infatti, nel corso della sfida d’andata tra Bayern Monaco e Real Madrid, il difensore Jerome Boateng si è procurato l’ennesimo guaio muscolare della stagione che lo costringerà a stare fuori tra le 4 e le 6 settimane, mettendo così seriamente a rischio la sua presenza per il torneo in Russia. Ancora più negativa è invece la situazione di Manuel Neuer, fermo dallo scorso settembre per la frattura al metatarso con appena 360 minuti, tra campionato e Champions, raccolti sul campo in tutto l’anno. Il recupero del portierone tedesco è stato così complicato e lungo da far meditare al numero uno del Bayern una possibile chiusura anticipata della carriera. Nelle ultime settimane l’estremo difensore – campione del mondo nel 2014 – sembrava mostrare segni di miglioramento, ma gli ultimi aggiornamenti hanno avvicinato allo zero le possibilità che riesca a partecipare alla spedizione Mondiale con la Nazionale di Low. “Non penso sia immaginabile che possa giocare il Mondiale in Russia senza nemmeno una partita di prova” ha affermato Neuer dopo che il suo allenatore nel club bavarese, Jupp Heynckes, in conferenza stampa aveva dichiarato: “Manuel non sarà convocato per l’ultima partita di Bundesliga contro lo Stoccarda, ma la decisione è ancora aperta per quanto riguarda la finale di Coppa di Germania (in programma contro l’Eintracht sabato 19 maggio)”. Quella contro la formazione di Francoforte rimane quindi, a questo punto, l’ultima possibilità per sperare di vedere il 32enne ex Schalke alla prossima Coppa del Mondo. Dovesse essere escluso anche in quell’occasione, resterebbero solo le due partite amichevoli contro l’Austria e l’Arabia Saudito, rispettivamente il 2 e l’8 giugno, per dimostrare – soprattutto a se stesso – di essere pronto per la Russia. Ai tifosi tedeschi non resta che incrociare le dita.

Fonte: SkySport

Commenti