Qual è la Juventus migliore degli ultimi 7 anni?

Quale Juventus ha dominato di più in campionato?

Cominciamo facendo un distinguo tra le due gestioni tecniche, quella di Conte e quella di Allegri. Se volessimo trarre ispirazione dalla classifica del campionato, indubbiamente dovremmo indicare nella squadra capace di raccogliere 102 punti nell’edizione 2013/14, la squadra migliore della gestione di Antonio Conte. Nessuna squadra aveva mai sfondato la tripla cifra in Serie A, nelle edizioni del campionato che assegnano 3 punti per la vittoria; eppure quella squadra ebbe nella Roma di Rudi Garcia una fiera contendente, in un campionato giocato a lungo testa a testa. Nessuna delle Juventus di Allegri è mai riuscita neanche ad andare vicina a ritoccare questo record. E paradossalmente, la migliore Juve degli ultimi quattro anni di gestione del tecnico toscano, in termini di punti raccolti, è proprio quella di quest’anno, che è andata vicinissima a non vincerlo questo Scudetto. Il Napoli è stato più che una contendente per questa Juventus, che lo ha inseguito a lungo e che, anche quando è stata davanti, ha mostrato il fianco e ridato speranze a un avversario di grandissimo livello.

La forza mentale di questa Juventus, pur intaccata dalla notte del Bernabeu in avanti, è testimoniata dalle numerose vittorie chiave che la Juventus ha conquistato sui campi delle prime della classifica: i bianconeri hanno preso i 3 punti al San Paolo, 6 punti a San Siro, 4 all’Olimpico vincendo contro Lazio e pareggiando con la Roma.

In entrambi i casi, sia per la Juve 2013/14 che per quella 2017/18 sembra che avere un avversario che tiri il passo sia stato un aspetto fondamentale. In fondo se per vincere una partita, come ripete l’adagio, basta segnare un gol in più dell’avversario, per vincere un campionato basta un punto. Ormai sappiamo, però, che i risultati nel calcio non corrispondono sempre alle perfomance, che a volte si può ottenere molto facendo poco, e viceversa. Per avere un’idea più oggettiva di quale Juventus negli ultimi 7 anni ha fatto meglio in campionato dobbiamo dare uno sguardo alle statistiche.

Quale ha avuto le migliori performance statistiche

In particolare, possiamo guardare a quella più avanzata tra le statistiche a nostra disposizione, e cioè l’indice degli Expected Goals, che misura la pericolosità dei tiri, fatti e subiti, dando un’idea del valore avuto dalle squadre (il valore numerico espresso, xG, corrisponde ai gol che in base all’algoritmo ci si sarebbe potuti aspettare avesse segnato).  

Secondo gli Expected Goals saremmo portati a pensare che la Juventus più forte tra tutte sia stata quella 2012/13, ovvero la prima Juventus di Conte. Nessun attacco di nessuna squadra ha messo insieme di più nelle ultime sette stagioni di Serie A: un totale di 71 xG creati in 38 partite. Una macchina perfetta, un grande sforzo collettivo, parzialmente vanificato dalle qualità individuali degli attaccanti: perché quell’anno la Juventus realizzò 63 gol, rigori esclusi, e cioè 8 meno delle attese.

Segnare meno gol di quelli suggeriti dalla statistica è un evento raro per una squadra che vince il campionato, perché le squadre più forti solitamente superano sempre la media delle squadre “normali” (in base alla quale è calcolato l’algoritmo, che tiene conti di tutti i tiri di tutte le squadre su più stagioni). I capocannonieri juventini di quell’anno furono Vidal e Vucinic, con sole 10 reti a testa (5 rigori per il primo e 2 per il secondo) e in un certo senso potremmo immaginare che con uomini diversi, o semplicemente con gli stessi maggiormente ispirati, la Juventus avrebbe potuto fare anche di più. Senza dubbio, la Juventus 2012/13 dal punto di vista offensivo ha macinato numeri impressionati e non eguagliati.

Fonte: SkySport

Commenti