Spalletti: “Meritiamo Champions quanto Lazio”

Novanta minuti che decideranno l’intera stagione, per l’Inter l’ultima chiamata per il ritorno in Champions League. I nerazzurri sembravano fuori dai giochi dopo la sconfitta contro il Sassuolo, sono rientrati poi in corsa dopo il pareggio della Lazio a Crotone. Ora un solo risultato a disposizione, la vittoria: contro i biancocelesti la gara dell’anno. La presenta alla vigilia Luciano Spalletti: “Bisogna tentare di fare la partita, ci abbiamo sempre provato – ha dichiarato l’allenatore nerazzurro – Poi ci sono momenti diversi da parte dell’avversario, bisogna essere bravi a capire se saltargli addosso o fare i guardiani. Ci vuole una squadra aggressiva ma che sia anche attenta alle ripartenze degli avversari, perchè loro sono molto bravi. Queste partite si caricano da sole, siamo nel contesto dove avremmo voluto essere a inizio campionato. Questi calciatori hanno fatto vedere, soprattutto dopo la sconfitta con il Sassuolo, l’amore, la delusione e la rabbia: ci tengono molto più di noi. Ripartiamo dai 70 mila tifosi che abbiamo lasciato a San Siro, sono gli unici sicuri della riconferma: sono sempre stati al nostro fianco, qualche volta hanno criticato ma giustamente. Il giudizio vero di quello che è stato il racconto della squadra in questa stagione lo debbano dare loro. E mi sembra che sia fatto di molti consensi”. Sul futuro: “Mi trovo bene in questa posizione, in confronto a questo il mio contratto è una barzelletta. Sono dentro a questo momento, voglio determinare il futuro. Quello che sto vivendo è talmente bello, che del mio contratto ne potete fare quello che vi pare. Vedo una Inter che lavora, che vuole vincere gare importanti come questa. Nessuno vuole andare via da qui, tutti vogliono rimanere perchè questa è una società importante”. 

Fonte: SkySport

Commenti