Bellini: “Grande salvezza, bravi a crederci”

E alla fine è arrivata la tanto desiderata salvezza, dopo 42 partite di campionato e le due sfide playout contro la Virtus Entella. Ascoli festeggia, al Del Duca è delirio al fischio finale della gara di ritorno degli spareggi per la salvezza. Il più contento di tutti, ovviamente, è il presidente Bellini: “Ci siamo riusciti, ci abbiamo creduto, a volte più e a volte meno, ma ci siamo riusciti – ha dichiarato – Oggi e col Brescia il pubblico è stato fantastico. Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi che se sono rimasto è per loro. Se resterò l’anno prossimo? Se non trovo le persone giuste non vado via; il futuro si vedrà, nei prossimi giorni terrò una conferenza stampa. Sui collaboratori devo riflettere. Addae? Penso che andrà via, ci sono offerte estremamente buone per lui”.

Mengoni: “Stagione sofferta, ma salvezza meritata”

Grande emozione anche per Andrea Mengoni: “Questo è stato un anno particolare per me per via del problema al cuore e la forza di un uomo sta nel non arrendersi mai – ha dichiarato il difensore – La partita di oggi è l’emblema del nostro campionato, una stagione di sofferenze fino all’ultimo minuto. Voglio fare i complimenti a Kanoute, che oggi ha giocato con la personalità di un trentenne, a Mogos, che ha disputato una gara di grande livello caratteriale e fisico oltre che di personalità. Quest’anno sono stati tutti fondamentali, anche coloro che all’inizio venivano derisi dal pubblico”.

Fonte: SkySport

Commenti