RUSSIA 2018, Telstar 18, NFC e innovazione per il pallone dei Mondiali

Agli ormai imminenti Mondiali di Calcio di Russia 2018 c’è almeno un protagonista certo: lui, il pallone, l’Adidas Telstar 18. Ispirato come il suo omonimo del 1970 dei Mondiali in Messico del 1970 al satellite per le telecomunicazioni Telstar messo in orbita nel 1962, il Telstar 18 è un concentrato di tecnologia.
Anzitutto l’aspetto, che strizza contemporaneamente l’occhio al passato e al futuro. Come detto infatti il look del Telstar 18 riprende quello del Telstar originale, a sua volta ispirato all’aspetto del satellite Telstar. Quello del 1970 era bianco e nero non solo perché richiamava appunto l’estetica del satellite (bianco con dei pannelli neri) ma anche per spiccare nelle TV in bianco e nero che all’epoca erano ancora molto diffuse.
Il nuovo Telstar 18 ripropone qualcosa di simile, ma al posto degli inserti pentagonali ora ci sono delle bande pixelate, che danno al tempo stesso l’idea del moto e di un futuro digitale. Le novità però riguardano soprattutto la struttura. Dopo il modello Jabulani, uno dei più detestati soprattutto dai portieri a causa delle sue traiettorie imprevedibili, Adidas ha collaborato con la NASA per risolvere il problema, a quanto pare dovuto ai flussi d’aria irregolari creati dalle cuciture del pallone durante il volo privo di rotazione.
Per risolvere il problema nacque Brazuca, il pallone dei Mondiali in Brasile, realizzato utilizzando appena 6 pannelli, una soluzione ora riproposta anche dal Telstar 18. In quest’ultimo inoltre i pannelli non sono cuciti tra di loro ma saldati al laser, proprio per ridurre al minimo il problema dell’irregolarità delle traiettorie. Adidas infine ha integrato anche un chip NFC. A differenza però di quanto fatto con un precedente modello da allenamento, il chip non serve per fornire all’utente dati su velocità, angolazione etc. ma per generare un codice identificativo unico, che sblocca contenuti e informazioni esclusivi sul Mondiale 2018.

Commenti

Questo articolo è stato letto 439 volte

avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu