Out out di De Laurentiis a Mertens: 7 giorni per firmare il rinnovo

Dopo il primo marzo scorso, giorno  in cui ci fu l’incontro tra il patron azzurro  e l’attaccante belga Dries Mertens per il rinnovo contrattale per altri due anni, terminato con una stratta di mano, le parti non si sono più viste nè sentite anche a cusa dell’emergenza covid 19. Questa mattina sulla La Gazzetta dello Sport tiene banco la notizia che il beniamino dei tifosi napoletani non avendo raggiunto alcun accordo scritto con la società partenopea, stia per firmare con l’Inter dove ritroverebbe  il suo amico e compagno di nazionale Lukaku. In casa Napoli, come è noto non esistono problemi economici o di bilancio, ciò che frena qualche calciatore a non firmare il rinnovo è soprattutto la questione multe in virtù dell’ ammutinamento del 5 novembre 2019, allorché tutta la squadra si rifiutò di andare in ritiro.  Tutti si sono detti pronti a firmare purché il presidente prendesse in considerazione l’ipotesi di annullare il procedimento in corso relativamente alla richiesta di arbitrato per le multe e l’azione legale minacciata per i diritti d’ immagine, ma il presidente pare non voglia affatto prendere in considerazione questa eventualità. Alla luce del caso Mertens De Laurentiis ha inviato un out out al calciatore belga con cui si dice propenso ad attendere altri sette giorni per mettere nero su bianco. Trascorso tale periodo senza che Mertens aderisca all’invito, ci sarà il divorzio.

Commenti