Chelsea-Sarri vicinissimi: pronto un triennale e Zola vice. Si tratta con De Laurentiis. E occhio alle clausole…

È una telenovela quella tra Maurizio Sarri ed il Chelsea, destinata però ad avere una fine, lieta, a stretto giro, magari già entro la prossima settimana. Come riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, la clausola da 8 milioni di Sarri è scaduta a fine maggio e ripartirà ad inizio luglio, quindi è questo il momento giusto per provare a trattare appunto con De Laurentiis, attraverso l’agente Ramadani, cercando una soluzione che potrebbe prevedere un indennizzo da corrispondere al Napoli per portare Sarri a Londra e contestualmente il pagamento «maggiorato» della clausola rescissoria di un calciatore azzurro, ad esempio Albiol (che può lasciare Napoli con 6 milioni di euro). Lo spagnolo però non è l’unico pupillo di Sarri nell’organico azzurro ad avere una clausola rescissoria nel contratto e quindi si potrebbero intavolare operazioni diverse. Di conseguenza, bisognerà tenere le antenne dritte per capire se Chelsea e Napoli parleranno di Hysaj (clausola da 50 milioni) e Zielinski (clausola da 65 ma appuntamento fissato tra gli agenti del polacco e De Laurentiis a Capri nel weekend per parlare di rinnovo). Più difficile, ma non impossibile, che nella trattativa venga inserito qualche calciatore del Chelsea (ad esempio David Luiz) cui far vestire il prossimo anno la maglia azzurra.

Intanto, Sarri prepara lo sbarco in Inghilterra. Lo fa senza dare nell’occhio, ma è pronto a ripartire in grande stile. Per questo confida di avere un vice di lusso come Gianfranco Zola, che al Chelsea ha scritto la storia. A proposito di collaboratori, ieri Sarri ha incontrato i membri del suo staff (Marco Ianni, Davide Losi e Massimo Nenci) chiedendo loro di mantenere la consegna del silenzio ma anche di tenersi pronti per questa nuova avventura al punto da iniziare a studiare il calendario della Premier.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1871 volte