Argentina out, la colpa potrebbe essere dei gialli

Il caso di Argentina e Brasile

Se Spagna e Portogallo sono effettivamente divise in classifica da un’ammonizione di troppo per la squadra di Santos, anche Argentina e Brasile potrebbero avere la stessa sorte, decisiva sopratutto per gli argentini che rischierebbero così il terzo posto e l’eliminazione. Combinazione non troppo complicata: in caso di vittoria sulla Nigeria Messi e soci avanzeranno agli ottavi, sempre che anche l’Islanda non batta la Croazia. A quel punto sarebbero pari nei punti, e sono gli islandesi a partire già in vantaggio nella differenza reti globale. In caso però di una vittoria 2-0 dell’Albiceleste e di un 2-1 Islanda, allora tornerebbero anche qui a contare solo le ammonizioni. Il parziale? Sconveniente per i sudamericani, ammoniti già tre volte (Mercado, Otamendi e Acuña), contro le zero sul fronte opposto. E in ballo c’è la qualificazione. Discorso diverso, invece, per il Brasile, che potrebbe giocarsi con la Svizzera il primo posto nel gruppo E. 2-1 verdeoro sulla Serbia nell’ultima partita. 2-0 Svizzera sulla Costa Rica. Una situazione, questa, che porterebbe ancora una volta alla parità assoluta di tutti i campi. Tre gli ammoniti allora per la squadra di Tite. Quattro per quella di Petkovic, che potrebbe finire così seconda anche “grazie” al gol di Shaqiri. Decisivo per la vittoria al novantesimo sulla Serbia? Certo, ma anche potenziale ago della bilancia per il “giallo di troppo” dopo la maglietta tolta e lanciata al cielo per esultare.

Fonte: Sky

Commenti