Polonia-Colombia, chi perde è fuori dal Mondiale

La polizia sta investigando sulle minacce arrivate a Carlos Sánchez dopo il rosso che è costato i 3 punti alla Colombia contro il Giappone.

Che partita vedremo?

Impossibilitate a fare calcoli, sarà interessante capire chi tra Polonia e Colombia prenderà in mano la partita nel primo confronto ufficiale tra queste due Nazionali. Entrambe dovrebbero schierarsi con il 4-2-3-1: Nawalka sembra intenzionato a inserire Bereszynski per Piszczek e riproporre Milik alle spalle di Lewandowski, mentre stavolta Pekerman non rinuncerà al trequartista James.

Per la Colombia potrebbe essere una scelta intelligente lasciare alla Polonia l’incombenza di gestire la gara. I “Cafeteros” dispongono sulle corsie laterali di calciatori rapidi e sfuggenti, particolarmente adatti ad attaccare lo spazio alle spalle degli esterni polacchi in transizione. Inoltre, Pekerman dispone di un centravanti come Falcao, abilissimo nel far salire la squadra e nel fungere da punto d’appoggio per i contropiedi.

L’altra ragione riguarda un altro aspetto strutturale del gioco della Colombia, che non è particolarmente a proprio agio in transizione difensiva, nonostante possa contare su due difensori moderni e atletici come Sánchez e Mina, che sembra però essere in svantaggio nel ballottaggio con Murillo.

La Polonia dovrà invece puntare sulla sinergia Milik-Lewandowski, perché i difensori colombiani sono forti fisicamente ma non particolarmente brillanti nelle letture, e privarli di punti di riferimento, con continui movimenti interno-esterno e rotazioni posizionali, potrebbe essere la chiave per trovare gli spazi da attaccare.

Fondamentale anche trovare una soluzione per la fase di uscita, perché con le qualità tecniche dei giocatori a disposizione, Nawalka non si può permettere di svuotare il centro e isolare i quattro giocatori offensivi. Un’alternativa maggiormente funzionale sarebbe potuta essere quella di stringere un terzino, in particolare Piszczeck – che a quanto pare partirà invece dalla panchina – accanto a Pazdan e Cionek, in modo da lasciare Krychowiak vicino a Zielinski. Del resto, è più o meno quello che avviene quando la Polonia gioca con il 3-4-3 ed è quindi una scelta poco lineare quella di proporre una struttura differente a seconda del sistema di gioco di partenza.

Per la situazione di classifica che si è venuta a creare, Polonia – Colombia potrebbe essere una partita divertente, soprattutto se la gara dovesse sbloccarsi già nella prima frazione. Entrambe sono squadre potenzialmente devastanti nelle transizioni offensive e se una delle due si trovasse sotto nel punteggio, si aprirebbero molti spazi in cui veder sfrecciare Cuadrado, Izquierdo, Kuba e Grosicki.

Nelle ultime quattro edizioni della Coppa del Mondo, solo 4 sulle 46 squadre che hanno perso la gara d’esordio sono poi riuscite a qualificarsi per gli ottavi di finale. Stasera sapremo chi tra queste due Nazionali potrà tentare di migliorare questo record.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 547 volte