Australia-Perù, le probabili formazioni

Una squadra è già eliminata, l’altra invece si gioca le ultime residue chance di qualificazione. Australia-Perù è la sfida tra le ultime due squadre del girone C, che hanno raccolto appena un punto in due nelle prime due giornate. L’Australia, probabilmente, raccogliendo meno di quanto meritato in campo: contro la Francia è arrivata una sconfitta per 2-1 a pochi minuti dalla fine a causa di un’autorete dopo una bella prestazione, contro la Danimarca invece un pareggio pur avendo giocato a sprazzi meglio. Questo punto, però, tiene ancora in corsa l’Australia, che potrebbe agganciare proprio la Danimarca a quota quattro punti al secondo posto nel girone. La Nazionale di van Marwijk dovrebbe battere il Perù e sperare in una sconfitta danese contro la Francia, in quel caso subentrerebbe la differenza reti: Danimarca ora a +1 e Australia a -1, situazione che automaticamente si capovolgerebbe qualora si verificasse questa combinazione di risultati. Speranze ridotte, ma che comunque ci sono. L’Australia deve innanzitutto vincere e poi guardare cosa accadrà nella sfida tra Francia e Danimarca. Il Perù, invece, è ormai già fuori dal Mondiale. All’esordio contro la Danimarca e nella seconda partita contro la Francia sono arrivate due sconfitte di misura, in entrambe le occasioni per 1-0: 0 punti in classifica e anche secondo posto irraggiungibile, ora un’ultima sfida contro l’Australia per provare a chiudere con almeno qualche punto.

La probabile formazione dell’Australia

Fin qui è arrivato un solo punto ma, come detto, nelle prestazioni l’Australia non ha demeritato. Una delle ragioni per cui il Commissario tecnico van Marwijk sceglierà di confermare il suo 4-3-3 utilizzato anche nelle prime due partite contro Francia e Danimarca. In entrambe le occasioni era sceso in campo sempre lo stesso undici, mentre contro il Perù ci sarà un cambio forzato. L’Australia, infatti, ha perso per infortunio l’attaccante titolare Nabbout, che già contro la Danimarca aveva lasciato spazio a Juric: sarà proprio quest’ultimo a essere schierato come terminale offensivo del 4-3-3 di van Marwijk. Per il resto ci sono sempre gli stessi undici. Risdon, Sainsbury, Milligan e Behich formano la linea a quattro di difesa davanti al portiere Ryan. A centrocampo ci sono Jedinak e Mooy, con Rogic a completare il terzetto con compiti maggiormente offensivi. In avanti, come detto, c’è Juric al centro, con Leckie e Kruse sulle fasce.

AUSTRALIA (4-3-3): Ryan; Risdon, Sainsbury, Milligan, Behich; Jedinak, Rogic, Mooy; Leckie, Juric, Kruse. All. van Marwijk

La probabile formazione del Perù

Se la qualificazione ormai è sfumata, per il Perù l’obiettivo di questa partita è quello di cancellare lo 0 nella casella dei punti in classifica. E anche il Commissario tecnico Gareca dovrebbe affidarsi al blocco titolare scelto anche per la precedente gara contro la Francia. C’è il leader Guerrero in avanti, come terminale offensivo del 4-2-3-1 scelto dal Perù per questo Mondiale. Alle sue spalle il terzetto formato da Carrillo, Cueva e Florez. A centrocampo, al fianco di Yotun, c’è Aquino, preferito a Tapia che invece aveva giocato in occasione della prima giornata contro la Danimarca. Il blocco difensivo, invece, è sempre lo stesso: Advíncula, Ramos, Rodriguez e Trauco giocano davanti al portiere Gallese.

PERU’ (4-2-3-1): Gallese; Advíncula, Ramos, Rodriguez, Trauco; Aquino, Yotun; Carrillo, Cueva, Flores; Guerrero. All. Gareca.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 588 volte