Lazio, colpo a centrocampo: dal Salisburgo arrivba Berisha

ROMA – E due. Dopo Riza Durmisi ecco il secondo acquisto della Lazio. Si tratta di Valon Berisha, centrocampista kosovaro classe 1993 del Salisburgo. Sembrava a un passo dalla Sampdoria, e invece il ds biancoceleste Igli Tare si è inserito prepotentemente e ha bruciato i blucerchiati. L’accordo tra i due club è stato trovato sulla base di 7 milioni di euro più 1 di bonus, il giocatore è stato invece contattato direttamente dalla dirigenza laziale che ha fatto a meno della SEG, agenzia che ne curava gli interessi (la stessa di Stefan de Vrij). Sì, curava, perché da oggi Valon Berisha non fa più parte di quella scuderia. Il giocatore ha pagato una penale per cambiare procura, a testimonianza di quando volesse il trasferimento alla Lazio. Che suo malgrado lo conosce bene avendolo incontrato in questa stagione ai quarti di Europa League. Simone Inzaghi spera che possa farsi “perdonare” e restituirgli quanto gli ha tolto eliminandolo con il suo Salisburgo dall’Europa.

CAICEDO RICHIESTO IN SPAGNA E RUSSIA – I due “sacrificati” sono ovviamente l’estremo difensore croato Ivan Vargic e il centravanti ecuadoriano Felipe Caicedo. E se per quanto riguarda l’ex portiere del Rijeka le manifestazioni d’interesse arrivano principalmente dalla Croazia, per l’attaccante, invece, il pacchetto di opzioni tra cui scegliere è più ampio. La sua richiesta è quella di trovare un nuovo club che giochi nelle coppe europee, all’identikit corrispondono tre squadre che hanno sondato il terreno per lui, cioè le pretendenti spagnole Villarreal e Betis, più la russa Lokomotiv Mosca. Tutte loro apprezzano le qualità dell’ex nazionale ecuadoriano, che nel suo primo anno in Italia è riuscito a collezionare 33 presenze, segnando 6 gol e 3 assist. 

AL SUO POSTO ARRIVERÀ WESLEY DAL BRUGES – Nell’ultimo anno Simone Inzaghi lo ha sempre tenuto in grandissima considerazione, mettendolo in cima alla lista delle alternative di Ciro Immobile, preferendolo anche al portoghese Nani. Per la prossima stagione, però, l’allenatore biancoceleste ha chiesto un altro tipo di profilo come alter ego dell’attaccante azzurro e Wesley del Bruges è considerato il giocatore ideale. Con il suo acquisto (sempre più vicino), le possibilità d’impiego di Caicedo si ridurrebbero drasticamente, costringendolo di fatto a trovare una nuova squadra.

Fonte: Repubblica.it

Commenti