Maradona: “Tante bugie, ma sono più vivo che mai”

Lo show dopo il gol di Messi, le pose, il malore poco prima della fine del primo tempo, la tutt’altro che sobria esultanza dopo il fischio finale: se Nigeria-Argentina è stata la partita della possibile rinascita Albiceleste, sugli spalti è stata soprattutto il teatro dello show di Diego Armando Maradona. Il Pibe de Oro ha voluto rassicurare tutti sulle proprie condizioni di salute, durante il suo programma De la Mano del Diez sull’emittente Telesur: “Incredibile come i social abbiano iniziato a diffondere una grande bugia, tutto questo non ha senso e sono un po’ arrabbiato. Mia sorella mi ha fatto fischiare al telefono per essere sicura che stessi bene e… l’ho fatto, poi le ho chiesto se volesse sentire dell’altro. Mio fratello dall’Italia e mio nipote dagli Stati Uniti si sono preoccupati perché ovviamente le cattive notizie viaggiano più veloci di quelle belle, quindi tutto il mondo ne era a conoscenza. Ho detto a tutti che sto davvero bene e che mi faccio visitare regolarmente.

“Quante bugie, ma sono più vivo che mai”

“Voglio far sapere a tutto il mondo che sono più vivo che mai – ha proseguito Maradona – purtroppo non posso rendere buone le persone mediocri. Ho letto e sentito di barelle, ambulanze: capisco l’invidia, ma che non si dicano bugie”. Maradona ha poi eletto la sua personale squadra rivelazione di questa prima fase dei Mondiali: “Il Messico: ha fatto tornare la Germania con i piedi per terra, ha animato di più questa prima parte della Coppa del Mondo e merita di essere agli ottavi”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 585 volte