Le peggiori squadre nella storia dei Mondiali

Guida la classifica al contrario, senza dubbio, lo Zaire, che nel 1974 fece il suo storico esordio mondiale rimediando un accettabile 2-0 dalla Scozia, per poi incassare nel secondo incontro del girone una batosta indimenticabile: 9-0 contro la Jugoslavia, che poco dopo la mezz’ora era già avanti di 6 gol. Per anni quello Zaire venne addirittura deriso, soprattutto ripensando a un episodio rimasto nella storia dei Mondiali, quello della “punizione al contrario” di Joseph Mwepu Ilunga che si staccò dalla barriera mentre il brasiliano Rivelino si apprestava a tirare e calciò via il pallone. Si favoleggiò ipotizzando che i giocatori dello Zaire non conoscessero nemmeno le regole del gioco, mentre la verità dei fatti, svelata anni dopo, era purtroppo terribile e strettamente legata alla situazione politica del Paese. Raccontò infatti lo stesso Mwepu che il dittatore Mobutu, infastidito dal 9-0 incassato contro la Jugoslavia, avesse promesso ai giocatori di far trovare le loro tombe pronte al rientro in Patria se avessero perso con più di tre gol contro il Brasile. Facile immaginare dunque lo stato d’animo della squadra che, sotto 2-0 contro la Seleçao, si vide assegnare contro una punizione, con lo specialista Rivelino pronto a calciare una bomba delle sue. Mwepu lo “anticipò”, i brasiliani risero di lui: non sapevano che si trattava del gesto di un uomo che cercava solo di salvarsi la vita.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 505 volte