Bentancur in grande stile, il tacco è alla Redondo

La giocata

In questo Mondiale Bentancur è partito sempre titolare. Fedelissimo del centrocampo di Tabarez dove continua a garantire qualità. 87,62% la precisone dei suoi passaggi, praticamente identica nella statistica sui soli tocchi nella metà campo avversaria. Un assist e una grande occasione creata contro il Portogallo proprio con quel tacco a saltare Bernardo Silva. A guardarlo e riguardalo la mente non poteva che tornare allora a quel Manchester United-Real Madrid del 2000. 19 di aprile. Dopo uno 0-0 in Spagna all’Old Trafford i blancos possono solo vincere. E vinceranno. 3-2, dopo essere andati avanti per 3-0 grazie anche alla magia del centrocampista argentino che poi sarà capitano nella finale vinta sul Valencia. Quasi chiuso da Berg lungo la linea laterale, Fernando Redondo si esibisce in un tacco pazzesco col mancino a superare l’avversario, prima di servire una palla rasoterra, e perfetta, a centro area per il solito bomber Raul. Bentancur? Quasi, perché anche lui viene chiuso da Silva lungo la linea laterale, e scatta sul fondo liberandosi col tacco (destro) per proseguire dentro l’area, dove però il cross basso sarà intercettato dalla difesa. Il vero assist, poi, nella ripresa, pesantissimo. Per uno degli imprescindibili dell’Uruguay, una squadra che incomincia a far paura veramente a tutti.

Fonte: Sky

Commenti