Spagna: Iniesta lascia, Ramos resta. E Hierro?

Assunzione di responsabilità

Per questo, alla domanda relativa all’influenza dell’esonero di Julen Lopetegui prima dei Mondiali, Iniesta ha risposto così: “Farebbe comodo a molti parlare adesso di questa cosa. Certo, era fondamentale per noi ma in questi casi tutto ha una determinata importanza. Il discorso però resta uguale: in campo ci vanno sempre i calciatori, che sono rimasti gli stessi”. Al posto di Lopetegui, la federcalcio spagnola aveva scelto Fernando Hierro. Luis Rubiales, presidente federale, ha espresso comunque un giudizio positivo su di lui, nonostante il risultato deludente: “La Spagna è stata superiore e la Russia è stata più brava soltanto ai calci di rigore, perché per il resto si è soltanto difesa in modo ordinato. Sono grato a Hierro per ciò che ha fatto, ci prenderemo una settimana per analizzare e valutare la scelta migliore da fare per il futuro”.

Ramos: “Voglio esserci anche in Qatar”

Il capitano della nazionale spagnola, Sergio Ramos, ha voluto guardare avanti con ottimismo, dopo la bruciante eliminazione: “Abbiamo affrontato una squadra che voleva portarla fin da subito ai rigori e uscire così poi fa male. Da capitano, tuttavia, sono orgoglioso dei miei compagni: hanno dato tutto, ma non siamo riusciti a portarci in vantaggio. Spero che il nostro ciclo non sia finito e di poter aiutare la Spagna anche ai prossimi Mondiali in Qatar”.

Fonte: SkySport

Commenti