Monchi apre al prestito di Coric e Zaniolo

Non solo Nzonzi. Nella conferenza stampa di presentazione del nuovo centrocampista francese della Roma, è intervenuto anche il ds Monchi, che ha parlato con soddisfazione del mercato portato avanti dalla società giallorossa, ma ha anche aperto alle cessioni di Zaniolo e Coric. “Il mercato finisce domani e quindi manca ancora un giorno per le operazioni in entrata e in uscita – ha detto Monchi -, ma sta finendo e credo che possiamo fare una valutazione: sono convinto che sempre si può fare meglio, ma sono contento perché abbiamo fatto ciò che avevamo in testa. I primi acquisti sono arrivati prima del ritiro, poi abbiamo preso Olsen e una volta terminata questa fase abbiamo continuato a guardare qualche opportunità importante dal mercato per migliorare ancora la rosa”. Monchi soddisfatto, dunque, anche se poi non ha nascoto la possibilità di operazioni in uscita.

Il punto su Zaniolo e Coric

“Sono due giocatori che ci hanno veramente sorpresi – ha detto Monchi -. Se stiamo valutando di mandarli in prestito? In quel ruolo siamo tanti, è vero, ma quello che stiamo valutando è la possibilità di trovare un club di Serie A che possa permettere ai giocatori di fare uno step successivo, soprattutto in riferimento a Zaniolo, che forse è già pronto per la Serie A. Se cerchiamo ancora un esterno destro? No, quello è il ruolo in cui siamo maggiormente al completo perché abbiamo Under, El Shaarawy, Perotti, Kluivert, Florenzi e Schick. Non credo di aver cambiato strategia prendendo Pastore e Nzonzi, giocatori ormai esperti. Abbiamo anche preso tanti giovani, ma non si possono prendere soltanto quelli perché hanno bisogno di tempo: in un grande club come la Roma c’è tutto, ma non il tempo. Io ho sempre lavorato così, è giusto avere i giovani ma è anche necessario avere giocatori già fatti, perché abbiamo bisogno di fare subito risultato”.

Gonalons, futuro da decidere

Tra i movimenti in uscita è caldo il nome di Gonalons: “E’ un giocatore della Roma – ha detto Monchi -, quindi io posso solo parlarne bene. Con l’arrivo di Nzonzi c’è più concorrenza, quindi dovrò parlare con lui ma non c’è fretta: il mercato in uscita non chiude domani e decideremo insieme cosa fare”. In chiusura anche una battuta sul caso Malcom, soffiato dal Barcellona alla Roma proprio in extremis. Monchi aveva assicurato che avrebbe preso un giocatore più forte dell’esterno offensivo: “Nzonzi è più forte – ha chiosato Monchi -. Io non avevo detto che avrei preso un giocatore nello stesso ruolo… Malcom è stata una possibilità anche economicamente sostenibile, quando è saltato abbiamo continuato a lavorare, anche cercando giocatori nello stesso ruolo, e poi è arrivato Nzonzi. Sembrava un’operazione economicamente impossibile appena dieci giorni fa, ma la sua voglia di venire, la disponibilità del padre agente e lo sforzo della società hanno reso possibile l’affare. Malcom è forte, ma è forte anche Nzonzi”.

Fonte: SkySport

Commenti