Dudelange chi? Ecco gli euro-avversari del Milan

Turpel batte anche CR7, e manda “Ibra” in panca

La crisi economica era alle porte: la soluzione era unirsi, l’unica, per dare vita a quella squadra che sarebbe diventata di autentici cannibali in patria fino a riscrivere la storia anche in Europa. Alliance Dudelange, Stade Dudelange e US Dudelange si stringono la mano e fondano quel club che anche nel nome – F91 Dudelange – porta il suo anno di nascita. Secondi per campionati vinti (14) solo al Jeunesse Esch primo con 28, spezzeranno il loro dominio da cinque titoli vinti in fila nel 1999, prima di conquistare i loro 14 nelle ultime 19 stagioni. Tre, i più recenti, portano la firma di tale Dave Turpel, gigante (188 centimetri) biondo che ama il gol e che lo scorso anno ne ha fatti 30. Senza contare difficoltà e coefficienti dei vari campionati, appena fuori dal podio stagionale europeo e battuto solo da Jonas del Benfica più due altri signori chiamati Leo Messi e Momo Salah. Con loro, anche lui. E meglio di CR7. Attaccante da 26 gol tre stagioni fa e 24 nel 2017. Nel modulo a una punta di mister Toppmöller che in panchina come riserva ha anche Ibrahimovic. Chi, Zlatan? Magari, direbbe lui. Sanel, invece, bosniaco classe ’87 anche lui di mestiere attaccante e da oltre 150 gol in carriera, pur lontanissimo dai 499 del vero Ibra, che proprio al Milan, e a San Siro, ha scritto alcuni capitoli della sua storia.

Fonte: SkySport

Commenti