Fascia e “13” in formazione, nel ricordo di Astori

Un ricordo impossibile da cancellare, quello di Davide Astori, nella città di Firenze. E se ormai è una consuetudine, al Franchi, l’applauso scrosciante dei tifosi quando scatta il minuto numero 13, anche i suoi compagni hanno voluto manifestare tutto il loro affetto per il capitano viola scomparso lo scorso 4 marzo a Udine, prima della partita contro l’Udinese.

Così, proprio in occasione della sfida contro i bianconeri, questa volta a Firenze, German Pezzella ha deciso di portare al braccio una fascia da capitano dedicata ad Astori, con le sue iniziali e il simbolo dei quattro quartieri storici della città, contravvenendo così alle disposizioni della Lega, come già fatto nella gara contro il Chievo (e come gli altri capitani “ribelli” De Rossi e Gomez: se la sono cavata tutti con un “richiamo” ma nessuna sanzione).

E sempre in ricordo di Astori  – come già successo contro il Chievo – alla lettura delle formazioni ufficiali allo stadio è stato letto anche il numero 13, omaggiato nuovamente con cori e applausi allo scoccare del tredicesimo minuto di gioco. Un campione che riesce a tenere unito un popolo nel nome del suo ricordo, così come dimostra l’affetto con cui i tifosi hanno scortato il pullman della squadra dall’hotel allo stadio prima della partita.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 223 volte