Capello: “Svelai a Perisic i limiti dell’Inter”

Ospite della casa di ‘Sky Calcio Show’ insieme a Paolo Condò, Billy Costacurta e Esteban Cambiasso, nello studio dedicato alla Champions condotto da Ilaria D’Amico, Fabio Capello ieri sera ha raccontato un curioso aneddoto riguardante lui e Ivan Perisic in un ristorante di Madrid. “Gli dissi che si accontentavano di giocare e non di voler vincere”. Prendendo spunto dall’aneddoto stesso poi ha voluto indicare all’Inter il giusto comportamento col quale affrontare le serate di Champions e non solo.

Le parole di Capello

Fabio Capello la massima competizione europea la conosce, eccome. Per questo, quando vide Perisic tornò per un attimo nei panni di allenatore cercando di consigliare il croato e la sua Inter nel modo migliore: “Andare in trasferta e non giocare è sempre una partenza negativa. Serve cercare la vittoria con intelligenza capendo il valore dell’avversario, consci della propria forza. Dare di più in base a ciò che l’allenatore ha studiato”, ha affermato Capello. In particolare: “Non essere egoisti ma generosi, generosi e ancora generosi. Mi riferisco a tutti. Una volta ho incontrato Perisic in un ristorante di Madrid e gli dissi che l’Inter è una grande squadra e lui un gran giocatore ma che si accontentavano di giocare e non di voler vincere. Si può vincere giocando male ma con la voglia di far risultato, quello che ha la Juventus. Mi ha dato ragione”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 202 volte