Gli interventi di Irma D’Alessandro, Paolo Condò e Michele Criscitiello a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Irma D’Alessandro

“Sono a Napoli e respiro un clima di incertezza, forse la forza del Liverpool fa sì che la positività non sia il sentimento principale dei napoletani in vista del match di questa sera di Champions”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo Condò, giornalista

“La variazione con 4 squadre sicure provenienti dai grandi campionati è il punto di incontro più avanzato perchè è bello vedere queste grandi partite e non vogliamo scendere da questo livello. Tra le favorite della Champions, le mie, c’è anche i Liverpool oltre all’Atletico, alla Juventus e il Manchester City.

Klopp ha il suo stile, ha cambiato progressivamente tipo di calcio perchè nasce come secondo di Sacchi e poi nel tempo ha traslocato verso sponde più equilibrate, ma è un grandissimo allenatore. Klopp gioa un calcio divertentissimo”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Michele Criscitiello, giornalista

“Le italiane hanno avuto un compito abbastanza facile ieri in Champions League. Il Napoli invece, avrà di fronte il Liverpool che è super attrezzato, ma non sarà una partita impari. Se vuole passare il turno, deve fare bottino pieno e non è facile, ma da qualche parte dovrà recuperare dopo il pari con la Stella Rossa.

Il Napoli credo abbia come obiettivo rientrare tre le prime 4 di campionato, non credo che possa puntare all’impresa di tenere il campionato vivo fino alla fine.

La difesa della Juventus è molto attenta e Insigne è un grandissimo giocatore, ma non è in grado di vincere da solo le partite.

Lobotka a Napoli a gennaio? Non si può ragionare sul mercato del Napoli adesso perchè se non sai in che posizione di campionato sarai a gennaio né se sarai o meno in Champions. Non credo che il Napoli abbia un piano per il mercato invernale”.

Commenti