Higuain corre e sta bene, in Europa torna titolare

Rientra l’emergenza in attacco per il Milan. Dopo aver giocato due partite senza vero centravanti, i rossoneri sono pronti a riabbracciare Gonzalo Higuain. Tornato dall’infortunio al flessore rimediato a fine settembre, l’attaccante argentino ha provato a scendere in campo con i compagni già nella giornata di martedì, quando ha avuto buone sensazioni. Tesi confermata dal fatto che il Pipita, in un clima piuttosto disteso, si è allenato insieme alla squadra anche nel pomeriggio di mercoledì, vigilia del secondo match di Europa League contro l’Olympiacos. In conferenza stampa Gattuso ha aperto alla possibilità che possa già essere pronto per giocare, e lui ha riconfermato il suo buono stato di salute. Per questo motivo è più che un’ipotesi il suo ritorno da titolare contro i greci. Ecco la probabile formazione che scenderà in campo giovedì sera:

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Bakayoko, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuaín, Castillejo.

Il Milan senza Higuain

La presenza di Gonzalo Higuain è stata fondamentale in questo avvio di stagione nell’assetto rossonero. Nonostante il Milan abbia vinto in maniera netta contro il Sassuolo e messo in campo una buona prova – ma senza conquistare i 3 punti – nel match precedente contro l’Empoli, infatti, quando in campo c’è il Pipita la musica sembra poter essere differente. In primo luogo per i suoi numeri: il Pipita ha infatti messo a segno tre reti nelle ultime tre gare disputate dal primo minuto, risultando determinante anche in tutti gli ultimi quattro gol realizzati dai rossoneri (oltre alle tre reti anche un assist). Il Milan ha dunque voglia di recuperarlo: in sua assenza, nelle ultime due gare, causa l’infortunio di Cutrone, Gattuso si è affidato a Borini e Castillejo, quest’ultimo autore anche di uno dei quattro gol al Sassuolo.

Fonte: SkySport

Commenti