Clamoroso Dedé, doppia espulsione andata e ritorno

Doppio rosso, uno di fila all’altro: e se questo non è un record poco ci manca. La partita in questione è la doppia sfida andata e ritorno tra Boca e Cruzeiro, nei quarti di Libertadores. Il malcapitato protagonista? Anderson Vital da Silva, detto Dedé, difensore classe 1988 del Cruzeiro che è riuscito dove tanti altri colleghi “dal rosso facile” hanno fallito. Espulso all’andata e espulso al ritorno, nella partita che teoricamente non avrebbe dovuto giocare. Com’è possibile? Con una riabilitazione del giudice sportivo che aveva indicato come ingiusta la decisione dell’arbitro nel match d’andata. Alla Bombonera i padroni di casa del Boca sono già avanti, 1-0, rete di quel Mauro Zarate più volte visto in Italia. Dunque il cartellino che orienta ulteriormente la partita: cross dalla sinistra, Dedé prende il tempo, salta e prova a inzuccare il pallone finendo però per colpire clamorosamente in pieno volto il portiere avversario Esteban Andrada. Scontro durissimo, terribile e, per fortuna, senza conseguenze. Ma anche evidentemente involontario. Al Var l’arbitro Eber Aquino non è però della stessa idea: guarda, riguarda, riguarda ancora e poi decide per l’espulsione. Quella che il giudice sportivo cancellerà permettendo a Dedé di scendere in campo nel ritorno di Belo Horizonte.

Fonte: Sky

Commenti