Gavillucci: da Marassi agli Allievi in 5 mesi

Legittimamente e come sempre accaduto, secondo i vertici Aia, illegittimamente secondo l’arbitro di Latina, che ha fatto ricorso e – dopo aver perso in primo grado – discuterà di nuovo la sua vicenda il 26 ottobre davanti al Tribunale Federale Nazionale (la corte d’Appello ha infatti ordinato di ripetere il dibattimento per “difetto di contraddittorio”). Così, in attesa che i giudici federali si pronuncino sul suo futuro, Gavillucci è di nuovo a disposizione della sezione di Latina, alla quale ha deciso di devolvere i rimborsi delle partite che dirigerà, ed è tornato alle origini, quando – come tutti gli arbitri agli inizi – correva dietro ai ragazzini sui campi polverosi delle categorie minori. Per la sorpresa e il divertimento degli stessi ragazzini, che in attesa di coronare il sogno della serie A si sono potuti confrontare con qualcuno che l’ha conosciuta davvero.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 734 volte