Tifosi inglesi a Siviglia: scontri con la polizia

Notte di bevute, atti vandalici e scontri con la polizia, per un gruppo di tifosi inglesi a Siviglia, dove l’Inghilterra affronterà la Spagna nella partita di Nations League che potrebbe già regalare la Final Four alla squadra di Luis Enrique con un turno di anticipo.

Auto vandalizzate nel centro della città spagnola, con i teppisti intenti a distruggere a calci gli specchietti retrovisori dei veicoli parcheggiati o a gettare bicchieri su quelle di passaggio. Un tifoso è stato ripreso mentre prendeva una sedia da bar e si sedeva in mezzo alla strada bloccando il traffico, imitato da altri che, rubate le sedie dai ristoranti, minacciavano la polizia prima di sedercisi sopra per scattarsi dei selfie.

La polizia ha risposto intervenendo in assetto antisommossa e sparando colpi di avvertimento per disperdere i tifosi inglesi prima che la situazione potesse degenerare. Al momento non si segnalano arresti o feriti, ma la notte di tumulti arriva proprio dopo le parole del vice capo della polizia Mark Roberts, che aveva invitato i circa 3mila tifosi inglesi diretti a Siviglia a comportarsi civilmente per evitare quella che sarebbe una “incredibilmente scoraggiante” ripetizione degli scontri a fuoco che hanno rovinato l’ultima trasferta dell’Inghilterra in Spagna, tre anni fa. Parole ignorate, appunto, solo da un piccolo gruppo di tifosi, su cui comunque la polizia inglese (che ha una squadra di agenti in Spagna, per lavorare al fianco della polizia locale) sta lavorando per raccogliere informazioni.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 232 volte