Udinese-Napoli, le probabili formazioni

Qui Udinese: Lasagna unica punta

Un atteggiamento accorto e la capacità di giocare con il coltello tra i denti contro una delle squadre più forti del campionato. Chiede questo Julio Velazquez alla sua Udinese, che dopo i tre ko consecutivi arrivati contro Lazio, Bologna e Juventus ha bisogno di rialzare immediatamente la testa. Magari ottenendo un risultato di prestigio contro il Napoli di Ancelotti, che verrà affrontato con un 4-1-4-1 nel quale Kevin Lasagna, galvanizzato dalla buona prestazione offerta all’esordio in Nazionale, agirà da terminale offensivo. In porta confermato ancora Scuffet, davanti al quale agiranno Stryger e Samir sugli esterni, con Troost-Ekong e Nuytinck coppia centrale. Behrami a fare la diga in mezzo al campo, mentre alle spalle di Lasagna il quartetto formato da Pussetto, Fofana, Mandragora e De Paul.

Qui Napoli: Insigne out, in attacco Mertens-Milik

Sarà dunque costretto a fare a meno di Lorenzo Insigne Carlo Ancelotti per la sfida all’Udinese. Ad annunciare l’assenza del numero 24 è stato lo stesso allenatore in conferenza stampa: “Insigne non viaggerà con noi, così come Luperto e Ounas che resteranno a Napoli. Le condizioni di Lorenzo? Non ha un problema grosso – ha spiegato -, ma è indisponibile per Udine. Lavoreremo per recuperarlo per la gara di Champions League contro il Paris Saint Germain”. Così, oltre all’indisponibilità di Insigne, Ancelotti dovrà valutare anche l’impegno ravvicinato in Europa. Per questo l’allenatore del Napoli sembra orientato a schierare i suoi con un 4-4-1-1. Il solito ballottaggio in porta sembra risolto a favore di Karnezis, ex di turno, mentre nella linea difensiva spazio a Malcuit sulla destra, con Hysaj dirottato sulla fascia opposta e il tandem Albiol-Koulibaly in mezzo. A centrocampo pronto a riprendersi un posto nell’undici titolare José Maria Callejon, con Simone Verdi sull’out opposto e Allan e Zielinski al centro: fuori, momentaneamente, il capitano Marek Hamisk. Assente Insigne, inevitabile l’impiego di Dries Mertens, che agirà alle spalle di Arek Milik.

Fonte: SkySport

Commenti