Cristiano Ronaldo, che gol contro l’Empoli

Cristiano Ronaldo che prende palla ai 20 metri, aggiusta il mirino, esplode un destro dei suoi sotto l’incrocio e poi allarga le braccia come per dire “avete visto?”. Niente di strano per il fenomeno portoghese, che però con la Juventus non aveva ancora segnato un gol dei “suoi”, di quelli da stropicciarsi gli occhi, da guardare e riguardare da ogni inquadratura. Sino al 70′ di Empoli-Juventus, quando il fuoriclasse di Madeira ha segnato alla sua maniera dopo aver già trasformato un calcio di rigore al 54′. Che CR7 stia diventando sempre più decisivo per la squadra di Allegri è un dato di fatto: mancava però la gemma, la ciliegina sulla torta. Il “golazo”. È arrivato pure quello.

Le statistiche di CR7

Cristiano Ronaldo e la Serie A. Ci ha messo quattro partite il portoghese per sbloccarsi, ma dalla doppietta al Sassuolo della 4^giornata il rendimento di CR7 è in continua ascesa. L’ex Real Madrid ha partecipato attivamente a 10 degli ultimi 14 gol segnati dalla Juve in campionato con 7 gol e 3 assist. I suoi gol sono pesanti, anzi pesantissimi: cinque su sette sono arrivati nei secondi tempi, proprio quando conta di più. Contro l’Empoli Ronaldo è tornato a trasformare un calcio di rigore (nel club non gli accadeva dai quarti di finale della scorsa Champions League, il penalty che condannò il club bianconero all’eliminazione). E poi ha segnato il primo gol dei suoi: due tocchi e boom all’incrocio. Bentornato CR7.

Fonte: SkySport

Commenti