Umberto Chiariello: “Il Napoli non conosce ancora le enormi qualità di Simone Verdi”

published at 16:00 in NEWS
Umberto Chiariello: “Il Napoli non conosce ancora le enormi qualità di Simone Verdi”

In diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta su Radio CRC Targato Italia è intervenuto Umberto Chiariello per il suo consueto Editoradio :  “ Il fatto che parli Verdi mi fa piacere perché è un calciatore che il Napoli ancora non ha conosciuto ancora per le sue enormi potenzialità . La città di Napoli e il tifo napoletano ancora non conosce le qualità di Simone Verdi a fondo, che ha fatto solo intravedere in uno sprazzo di gara a Torino contro i granata. Io confido molto in questo giocatore, che secondo me ha un classe enorme, due piedi e un’intelligenza di gioco che può dare molto al Napoli. Il Napoli dovrà  fare turn over. Ovviamente la scelta di Ancelotti è inderogabile, ma da questo momento in poi non credo più nei turn over massicci, ma turn over ragionati, con tre o al massimo 4 elementi, a meno che non siano partite particolarmente abbordabili come contro squadre di bassa classifica al San Paolo e allora puoi anche permetterti otto o nove cambi.  Il girone di Champions si è messo in discesa, perché francamente che il Napoli esca da questo turno, dopo i risultati con PSG e Liverpool, diventa difficile. I pronostici sono fatti per essere sbagliati. Basta guardare quello che è accaduto a Belgrado col Chievo che si trasforma in Atalanta e batte il Liverpool, ma resta pure sempre una squadra di seconda fascia. La Stella Rossa ha fatto un miracolo e ci ha consentito di guidare il girone. Ora  ci sono  molte situazioni favorevoli e poche sfavorevoli. Attenzione a non incappare in una di queste. I pronostici sono fatti per essere sbagliati, ma sarà difficile che a Genova il Genoa trovi la possibilità di fermare il Napoli dopo la Juventus, perché il Napoli da trasferta è ancora più forte di quello in cosa.  Il Genoa credo che cambierà allenatore e sarà proprio Ancelotti a dare la mazzata definitiva. Confido molto nella voglia di emergere degli azzurri che  non hanno giocato molto finora. Spero che Rog mostri le  qualità, che credo abbia  perché fino ad ora è quello che mi ha deluso di più “.

Questo articolo è stato letto 390 volte

You must be logged in to post a comment Login