Chiariello: “Se io fossi Juventino ringrazierei il Napoli perché rende le mie domeniche divertenti”

In diretta a “ Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta da Umberto Chiariello su Radio CRC Targato Italia,  è intervenuto Umberto Chiariello per il suo consueto ‘ Editoradio: “Se io fossi Juventino sarei dispiaciuto. Se io fossi Juventino ringrazierei. Se io fossi juventino sarei dispiaciuto che gli arbitri si prestano e si prostrano di fronte alla maglia bianconera, perché rendono le mie vittorie di Juventino, meno belle e meno schiaccianti. Se io fossi Juventino vorrei vincere per un punto solo, ma senza sentire polemiche. Se io fossi ringrazierei, ringrazierei soltanto una squadra il Napoli,perché rende le mie domeniche divertenti, perché se io fossi  Juventino senza il Napoli mi annoierei da morire perché senza il Napoli non ci sarebbe campionato. Se io fossi Juventino vorrei la trasparenza, vorrei emendarmi da Moggi, vorrei emendarmi dall’arroganza di Agnelli, vorrei emendarmi da Nedved e da tutti quelli che credono che l’unica cosa che  conta è vincere, perché tanto vinco lo stesso. Ma mi piacerebbe vincere rispettando le emozioni di tutti.”

Commenti