Agresti: “Il Napoli è la squadra più interessata a Lazzari”

In diretta a “Un Calcio Alla Radio” , trasmissione condotta da Umberto Chiariello su Radio CRC  Targato Italia, è intervenuto Stefano Agresti, direttore di Calciomercato.com: “Lazzari è un calciatore ormai è nel mirino di club di rilievo perché sta facendo benissimo. Come stiamo raccontando su Calciomercato.com il Napoli si sta muovendo. Napoli in Pole? è la squadra che si è mossa sicuramente con maggiore decisione. Sappiamo che la Lazio lo voleva in estate, ma non ha chiuso l’operazione. Sappiamo che il Napoli è la squadra che lo segue con maggiore attenzione. Sappiamo che il presidente vuole trattenerlo a gennaio a meno di offerte irrinunciabile e che sarà quasi impossibile  trattenerlo a giugno. È vero che in una difesa a 4 potrebbe avere qualche difficoltà, ma impiegato con maggiore continuità potrebbe far meglio. Il Napoli ha un organico completo e se a gennaio fai investimenti di livello puoi rischiare di toccare degli equilibri. è chiaro che se una squadra è disintegrata, come il Milan attuale, che ha perso Biglia e Bonaventura e che proprio a centrocampo non era messa benissimo, mi aspetto investimenti, proprio perché ha un reparto distrutto. Migliorare un organico come quello del Napoli è anche difficile. Se poi dovessero esserci problemi, allora il Napoli potrebbe anche decidere d’investire. Sta tornando anche Ghoulam a sinistra. Ci può stare che il Napoli quindi decida di non investire a Gennaio e rischi di minare i suoi equilibri. Parole sul VAR di ADL? Diciamo che sono d’accordo quando dice che sette otto errori sono troppi. Ci sono situazioni di campo che sono opinabili e su quelle opinabili il VAR non risolve il problema, ma ci sono situazioni che si sono verificate anche in questo campionato che rappresentano degli errori che potevano essere evitati. Ho la sensazione che in questo momento si sia rivoluta mettere al centro la figura dell’arbitro, però negli episodi oggettivi il VAR deve essere infallibile ”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 690 volte