Allegri, pensiero per Mazzarri: “Torna presto”

Al rientro dalla sosta, la Juventus non si fa trovare impreparata e batte senza troppa fatica la Spal. Massimiliano Allegri, nel post partita di Sky Sport, ha commentato così il successo: “Non era una partita semplice perché nelle ultime dieci soste avevamo fatto solamente 20 punti. Poi la Spal è una squadra che gioca e che palleggia da dietro, nel secondo tempo abbiamo avuto meno difficoltà fortunatamente mettendo Douglas Costa dietro Mandzukic. La squadra ne ha giovato in entrambe le fasi di gioco, il brasiliano ha fatto una partita importante”. Altre note di merito per Bentancur e, ovviamente, Cristiano Ronaldo: “Bentancur è migliorato molto, un altro passo in avanti lo deve ancora fare comunque, Ronaldo ad esempio ruba facilmente il tempo all’avversario e quindi magari va lanciato, come ha fatto Bonucci sul secondo gol. Oggi Rodrigo è stato meno vicino alla porta perché abbiamo giocato solo con due interni e avremmo rischiato di prendere delle ripartenze. Cristiano ha fatto una bella partita, con tanta qualità. Noi spesso facciamo un passaggio in più, lui invece vede prima certe cose”.

Le rotazioni secondo Allegri

Mai sempre gli stessi calciatori in campo: una stagione ricca di impegni obbliga un dosaggio accurato delle energie. Ma l’allenatore non si lascia mai condizionare dall’avversario in questo tipo di valutazioni: “Le caratteristiche dell’avversario le guardo, ma noi spesso comandiamo la partita e quindi le scelte le prendo in base all’aspetto psicologico e fisico, ogni tanto poi un po’ di panchina fa bene perché poi i calciatori ritrovano subito lo stimolo. Giocando tantissime partite qualcuno può appisolarsi, in modo che nella partita di dopo si sveglia. Qui c’è tanta competitività”. Infine, alla domanda sulle indiscrezioni di Football Leaks in relazione all’assunzione di un farmaco proibito da Sergio Ramos prima della finale di Cardiff, Allegri ha glissato così: “Un pensiero preferisco dedicarlo a Mazzarri, perché la salute è più importante. Comunque non ho badato a queste cose, ormai sono passati due anni”.

Fonte: SkySport

Commenti