Gattuso: “Infortuni un’anomalia. Valutiamo errori”

L’infermeria è piena, ma Gennaro Gattuso non vuole alibi. Il suo Milan è stato raggiunto nei minuti finali dalla Lazio, a un passo da una vittoria fondamentale in ottica Champions League. Eppure l’allenatore rossonero è soddisfatto dalla prestazione e guarda avanti. “La squadra si è compattata nel momento di difficoltà. I nazionali sono tornati molto carichi – ha detto Gattuso in un’intervista a Milan Tv -. Certo, questi infortuni sono un’anomalia, soprattutto perché hanno colpito tre giocatori (Musacchio, Caldara e Romagnoli, ndr) nello stesso reparto e tutti con problemi tendinei. Stiamo valutando se abbiamo sbagliato qualcosa…”.

Verso l’Europa League

Giovedì 29 novembre il Milan ospita a San Siro il Dudelange, match valevole per la quinta giornata di Europa League. “Una partita da vincere a tutti i costi con meno fatica possibile – ha proseguito Gattuso -. Higuain? Giocherà in coppia con Cutrone se Patrick recupera. Il Pipita l’ho visto tranquillo in questi giorni, nonostante le molte chiacchiere su di lui”. 

“Al Milan vivo un sogno”

Allenare questi giocatori in un club con questa struttura è un sogno, seppur faticoso – ha concluso l’allenatore rossonero -. Il mio è un ruolo pieno di responsabilità. Però mi sento a mio agio e, soprattutto, sono un privilegiato. Ho vissuto situazioni più complesse, quando non sapevo dove posare il borsone o allenarmi. Nei momenti di maggior difficoltà penso proprio di essere un privilegiato ad avere alle spalle una società di questo livello”.

Fonte: SkySport

Commenti