Reina: “Donnarumma? Portiere di livello mondiale”

Ancora zero minuti giocati in campionato, quattro match su quattro invece in Europa League. La vita da vice Donnarumma non è semplicissima, ma Pepe Reina questo lo sapeva. I 19 anni del portiere della nazionale contro i suoi 36, quasi l’allievo e il maestro, il figlio e il padre: “Cercheremo di mettere in difficoltà Gattuso”, le sue parole nella conferenza stampa di presentazione. Intanto, però, l’obiettivo rimane quello di trasmettere al più giovane tutta la sua esperienza: “Ha solo 19 anni, ha molto margine di miglioramento – ha raccontato lo spagnolo ai microfoni di Onda Cero – è un portiere che sarà molto importante sulla scena mondiale. Sarà per molto tempo il portiere titolare della nazionale italiana”. Parole di stima, dunque. Dette da chi, un giorno, magari potrebbe pure allenarlo.

“Mi piacerebbe diventare un allenatore vincente”

Già, perché Reina – una volta appesi i guantoni al chiodo – vorrebbe fare l’allenatore: “Ho affrontato molti campionati, tante culture. Sogno di poter diventare un allenatore vincente. Io sulla panchina di Real o Barcellona in futuro? Credo che sia il l’illusione di ogni allenatore. Prima però voglio lavorare bene per essere al top”. E fra qualche ora si aprirà il doppio confronto di Champions che vedrà affrontarsi Italia e Spagna. Da una parte Juventus e Valencia, dall’altra Roma e Real Madrid: “Il Valencia sicuramente avrà più difficoltà, perché la Juventus è una squadra davvero molto complicata da affrontare. Ha la capacità di scegliere tutto, anche se la sconfitta contro lo United non esclude che ci possa essere una sorpresa. Spero che la sorte sia favorevole. La Roma, invece, è incostante in campionato, ma giocare all’Olimpico non è mai facile. Detto questo credo che la favorita sia il Real. Chiosa anche su Cristiano Ronaldo: “E’ un’attrazione per il campionato italiano, suscita grande entusiasmo ovunque vada. Ha sicuramente innalzato il livello della Serie A”.

Fonte: SkySport

Commenti