Gli interventi di Antonio Giordano, Luca Marchetti e Francesco Montervino a Radio Marte

A Radio Marte nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Antonio Giordano, giornalista

“La Coppa Italia non riesce a calamitare pubblico, anche se il Torino ha fatto 16 mila spettatori. L’astinenza da partite non ha portato il pubblico allo stadio, il San Paolo semi vuoto e freddo mette malinconia.

Il gol di Milik? Mancava l’anca nel repertorio del gol di Milik, ora ci ha fatto vedere anche quella. Come l’avvocato Agnelli soprannominò Boniek ‘il bello di notte’, può valere lo stesso per il polacco. Ancelotti ha fatto qualche esperimento che può servire nel futuro, Insigne riportato a sinistra come ai tempi di Benitez. Ounas ancora da verificare da seconda punta alle spalle di Milik. Non c’è bisogno di dare spettacolo, l’importante era passare il turno per lanciarsi verso l’obiettivo. Koulibaly? I tabloid scrivono del pressing del Manchester United e ritengono che il razzismo possa favorire la partenza di Koulibaly. L’estate prossimo il difensore può rappresentare un elemento di disturbo per il mercato azzurro. Miglior difensore al mondo? Sergio Ramos resta un gradino sopra. Nella storia del Napoli è tra i più forti, ma non si possono dimenticare Cannavaro, Ferrara e Bruscolotti.”

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Luca Marchetti, giornalista

“Il Napoli vuole incassare una cifra mostruosa per Allan, il Psg per ora non è disposto a spendere 80 milioni, forse neanche 70, ma l’interesse è fortissimo. I francesi stanno valutando diverse alternative. Mercato di gennaio? Il Napoli non vende, così come non ha mai comprato nulla di eccezionale.

Lozano? È in competizione con Kouamè, anche se l’attaccante del Genoa non ha l’esperienza del messicano. Il Napoli ne parlerà con Raiola, agente di Lozano. L’intesa col Genoa c’è, ma non è imminente, mentre con l’agente di Kouamè è tutto fatto. Barella? Dipende solo dal Napoli.

Chiesa? Sono due anni che De Laurentiis lo chiede, ma per ora la Fiorentina non lo vende”.

A Radio Marte nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Francesco Montervino, ex calciatore

“Sono un buongustaio e Gaetano è uno dei migliori talenti del 2000. Ha qualità incredibili, poi strutturalmente deve ancora formarsi e i limiti fisici anche ieri si sono visti. Però, ha qualità tecniche impressionanti e sentiremo parlare molto di lui. Può far comodo anche alla Nazionale italiana, fa già parte dell’Under 19 e mi auguro possa iniziare a stare stabilmente con la prima squadra.

Vedere Insigne nel suo vecchio ruolo mi ha fatto tornare la mente agli anni scorsi quando sfornava assist su assist”.

Commenti