Malcuit, l’agente: “Fui io a suggerirlo a Giuntoli. A Napoli sta benissimo”

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Bruno Satin, agente di Malcuit: “Se l’Italia sia un paese razzista? Non credo, anche se ci sono ancora molte tifoserie, soprattutto al Nord, che restano convinte di idee inaccettabili. E’ un discorso che va oltre il calcio e le federazioni sportive. E’ il potere politico che deve prendere provvedimenti verso queste persone. Malcuit è un ragazzo molto originale, ha questa capigliatura particolare, così lo vedono più facilmente quando gioca bene. E’ un ragazzo simpatico che fa divertire tutti i compagni. Il suo soprannome nello spogliatoio è ‘carbonara’. Kevin è amico di tutti, soprattutto di Mertens e poi a Napoli sta benissimo. Ho suggerito io Malcuit a Giuntoli, segnalando questo ragazzo al Napoli, dato che gli azzurri avevano difficoltà a chiudere Lainer dal Salisburgo. Con Ancelotti sta imparando e migliorando tanto, soprattutto sul piazzamento tattico, ma lui è sempre stato uno aggressivo e combattivo in difesa. Sta diventando titolare partita dopo partita e questo accresce il suo valore tecnico ed economico. E poi chissà, può diventare titolare sulla fascia destra della Francia, dato che lì c’è Pavard che è adattato. Confido, comunque, che Deschamps lo convochi nell’immediato futuro. C’è una società londinese che sta cercando un terzino destro, ha chiesto informazioni su Kevin, ma non si discute la sua permanenza a Napoli. L’Arsenal? Può darsi che siano loro, ma non è detto. Sta bene con mister Ancelotti e con l’ambiente napoletano”.

Commenti