Anteprima partita Zurigo vs Napoli

Comincia questa sera la nuova avventura europea degli azzurri in Europa League, dopo l’eliminazione immeritata dalla manifestazione continentale più prestigiosa. Il Napoli riparte da Zurigo., per il match di andata dei sedicesimi di finale di questa Coppa, forse a torto sempre snobbata dalle squadre italiane che non l’hanno mai vinta.  Al Letzigrund Stadion la compagine partenopea  si trova di fronte il modesto Zurigo, quarto in classifica nel campionato elvetico, a distanza siderale dalla capolista Young Boys. Non faranno parte della gara l’ex bolognese Verdi afflitto da un  trauma contusivo al ginocchio destro, Mario Rui  per una  distrazione di primo grado al bicipite femorale destro ed infine  Albiol  da poco operato  a causa di problemi al tendine rotuleo del ginocchio sinistro. Alla luce di ciò la probabile formazione che mister Ancelotti manderà in campo stasera alle ore 21, diretta in chiaro su Tv 8, dovrebbe essere la seguente:

25 Osina  2 Malcuit, 19 Maksimovic, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 7 Callejon, 5 Allan, 8 Fabian Ruiz, 20 Zielinski; 24 Insigne, 99 Milik. In panchina: 1 Meret, 21 Chiriches, 23 Hysaj, 42 Diawara, 18 Gaetano, 11 Ounas, 14 Mertens.

Dal canto loro gli svizzeri si dovrebbero schierare con questa formazione:

25 Brecher; 17 Bangura, 22 Ruegg, 3 Maxso, 13 Nef; 70 Kololli, 10 Marchesano, 14 Domgjoni; 15 Odey, 71 Kryeziu, 94 Khelifi. In panchina: 1 Vanins, 18 Modou, 6 Palsson, 7 Winter, 31 Kryeziu, 99 Ceesay, 34 Rodríguez. All. Ludovic Magnin.

Per il Napoli questa competizione diventa importantissima e viste le potenzialità della rosa ci sono tutti i presupposti per andare il più lontano possibile. Un successo in Europa League porterebbe un trofeo prestigioso nella scarna bacheca azzurra, oltre che gloria e fama. Ma ovviamente è obbligatorio superare questo primo ostacolo per recitare un ruolo importante nel prosieguo della manifestazione; di sicuro data la netta inferiorità degli avversari Insigne e compagni tenteranno di chiudere il discorso qualificazione agli ottavi già questa sera, magari con un risultato rotondo, per poi affrontare in maniera più tranquilla il match di ritorno tra una settimana al San Paolo di Fuorigrotta.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 477 volte